Dal cuore pulsante della denominazione Lugana, a Sirmione a pochi passi dal Lago di Garda, tra i filari della tenuta Le Fornaci della Famiglia Tommasi, nasce Le Fornaci Lugana Doc Riserva 2018, massima espressione del vitigno Turbiana ed emblema di un territorio tra i più vocati del Paese.

Dopo il Lugana DOC 2020 e Le Fornaci Rosé 2020, il progetto Le Fornaci si completa con un’altra grande novità enologica: la Riserva 2018, un vino bianco esclusivo e complesso, che esprime lo stile più “lacustre” e minerale del Lugana.

«La Riserva 2018 è un Lugana elegante e intenso, che racchiude i profumi delicati e freschi del Lago diGarda: un bianco destinato a rappresentare il vertice qualitativo della produzione che verràvinificato solo nelle migliori annate – commenta Giancarlo Tommasi, enologo –.

La Riserva è anche un vino storico, capace di esprimerele qualità di un terroir unico che la nostra famiglia, da generazioni, è impegnata a valorizzare: questo vino, infatti, rappresenta la punta di diamante del progetto Le Fornaci, che abbiamo promosso in questi anni per rendere omaggio ai paesaggi incredibili e a una regione vinicola tra le più vocate d’Italia, quella del Garda. Attraverso questo vino, che per noi rappresenta il perfetto connubio tra vitigno e territorio, ci piacerebbe che tutti gli appassionati e i winelovers potessero godere, insieme a noi, delle meraviglie, dei profumi e dei sentori di questo magnifico angolo del nostro Paese”.

Le Fornaci Lugana Doc Riserva 2018 è un bianco importante, prodotto da uve Turbiana in purezza,che affina parzialmente in legno, grazie a cui acquisisce struttura e complessità.
Di colore giallo chiaro con riflessi dorati brillanti, la Riserva presenta un ricco bouquet che armonizza le note freschee minerali con quelle di frutta gialla matura.

Il ricco aroma combina sentori florealie agrumati a delicate note di miele, con unelegante retrogusto di vaniglia e noci. Al palato, il vino si presenta ampioe chiude su note fresche e sapide.

Ha un finale lungo avvolgente, intrigante e persistente, con una spiccata acidità e una struttura ben equilibrata.

Lugana Riserva 2018 è una bottiglia importante, che esalta i sapori tipici del Lago di Garda e si abbina perfettamente con il pesce di lago, i piattidi pasta, i formaggi di media stagionatura, ma anche con secondi di carne.

Vendemmia 2018

In evidenza: annata complicata che si è però tradotta in una delle migliori, in senso assoluto, per il Lugana.
Vendemmia: è stato possibile ottenere un’ottima maturazione grazie all’inteso lavoro agronomico.
Considerazioni climatologiche: inverno e primavera ricche di pioggia con estate calda e in agosto arida; dai primi di settembre ci sono state delle ideali escursioni termiche per completare la maturazione.
Considerazioni agronomiche: si è vendemmiato bene nei terreni limosi e sabbiosi, che portano a sviluppare nelle uve maggiori quantità di precursori aromatici.

Vinificazione e affinamento

Dopo la raccolta manuale e la selezione dei migliori grappoli, avviene la pigiatura delicata e soffice a grappolo intero. Il protocollo di vinificazione è molto rigoroso: fermentazione del 25% del mosto in botti di legno francese da 500 Hl e del 75% in acciaio entrambi per 18 mesi. Segue l’assemblaggio dei due mosti, l’imbottigliamento ed il riposo per 6 mesi bottiglia.

Le Fornaci in numeri
3.327 bottiglie prodotte; 1.000 destinate al mercato Italia.

TOMMASI FAMILY ESTATES

Una famiglia e un gruppo che lavorano per il presente e il futuro del vino italiano. Tommasi rappresenta la storia della Valpolicella e non solo. Con sei tenute vitivinicole in cinque regioni – Tommasi in Veneto, Caseo in Lombardia, Casisano a Montalcino e Poggio al Tufo in Maremma Toscana, Surani in Puglia e Paternoster in Basilicata – e una partenership nel Chianti Classico con La Massa- il gruppo ha l’obiettivo di creare grandi vini, valorizzando il terroir. Completa il quadro il progetto culturale e vitivinicolo De Buris, legato al territorio della Valpolicella Classica, al recupero di Villa De Buris e all’Amarone Classico doc Riserva.

Quattro generazioni di pionieri, esploratori, precursori e soprattutto visionari, attenti al valore della qualità in ogni fase produttiva, rispettosi dei procedimenti tradizionali ma aperti alla sperimentazione.

Con l’esperienza e il sapere unici coltivati e custoditi nel tempo, la Famiglia Tommasi intende valorizzare ogni territorio, legandosi a un percorso di sostenibilità e di ospitalità.

La cura per l’accoglienza si esprime attraverso le strutture di Villa Quaranta in Valpolicella, Albergo Mazzanti e Caffè Dante Bistrot a Verona e Agriturismo Poggio al Tufo a Pitigliano, Maremma Toscana.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *