Anche per il mese di febbraio, al Wine Bistrot di Borgia – Milano (in via Washington 56) si prospetta un calendario ricco di incontri e appuntamenti musicali, il tutto nei suggestivi ambienti del locale, un mix di raffinatezza, buon gusto e accoglienza. Le serate in programma abbracciano diversi argomenti e comprendono variegati spunti d’interesse così da soddisfare tutti coloro che hanno il desiderio di vivere un’esperienza completa… perché al Wine Bistrot Borgia – Milano, l’aperitivo diventa un’occasione speciale da godere a 360°!

Un calice con uno degli esclusivi vini presenti in carta o un drink selezionato dalla lista dei cocktail, accompagnati da assaggi, taglieri di salumi e formaggi o proposte che giungono dalla creativa cucina guidata dallo chef Giacomo Lovato, sono il biglietto da visita che accompagnerà la serie di incontri di febbraio, in un alternarsi di temi e argomenti molto diversi tra loro ma assai ‘stuzzicanti’.

A inaugurare il secondo mese dell’anno sarà la blogger Valentina Borghi che svelerà i segreti su come aprire e gestire un blog di successo; non mancherà la musica live con il coinvolgente Trio Acustico SetteNotti, pronto a colmare la sera milanese con brani dal sapore jazz e pop. Inoltre… in un tempio di eccellente arte culinaria come quello del Borgia – Milano, come non trattare di piatti e ricette, magari in modo alternativo? Ecco allora Silvia Casini e Raffaella Fenoglio pronte a presentare il loro curioso libro dal titolo Indomite in cucina. Le ricette amate da Hermione Granger, Katniss Everdeen, Lisbeth Salander (e tante altre).

Di seguito i dettagli del calendario degli incontri di febbraio 2022. Le serate sono aperte al pubblico ed è fortemente consigliata la prenotazione (massimo 40 posti), oltre all’obbligo di green pass.

– 2 febbraio, ore 19:30, serata a tema con Valentina Borghi: Come aprire un blog di successo: consigli ed errori da evitare, (ingresso libero con prima consumazione obbligatoria €10).

– 3 febbraio, ore 21:00, musica dal vivo con Trio Acustico SetteNotti (ingresso libero con prima consumazione obbligatoria €10).

– 16 febbraio, ore 19:30, presentazione del libro Indomite in cucina. Le ricette amate da Hermione Granger, Katniss Everdeen, Lisbeth Salander (e tante altre), con Silvia Casini e Raffaella Fenoglio (ingresso libero con prima consumazione obbligatoria €10).

– 17 febbraio, ore 21:00, musica dal vivo con Heart & Sound (ingresso libero con prima consumazione obbligatoria €10).
Accedi alla cartella stampa

I PROTAGONISTI

 

Valentina Borghi – Viaggiatrice incallita sin da bambina, quando ha cominciato a scoprire il mondo con i suoi genitori dall’età di 5 anni. Nel 2015 ha fondato BeBorghi (www.beborghi.com) un blog di viaggi che, dopo 3 anni, è diventato un lavoro full time. Ha visitato (con zaino in spalla) ben 78 Paesi in tutti i continenti o quasi (le manca ancora l’Australia…); adora particolarmente i viaggi a metà tra cultura e natura, ma anche quelli naturalistici, soprattutto da quando ha iniziato a esplorare il Sudamerica dove ha lasciato il cuore. Dal 2017 è pure accompagnatrice di viaggi, prima con Weroad e dal 2021 con BHS Travel. I suoi luoghi/viaggi preferiti? Sicuramente la Transiberiana, il Tibet, la Bolivia, ma anche l’Iran e tutti gli ‘stan-countries’ dai nomi improbabili che si trovano lungo la Via della Seta. A questi si aggiungono le Hawaii da cui è appena tornata.

Trio Acustico SetteNotti – Trio acustico Milanese con oltre 10 anni di esperienza nel settore dell’intrattenimento musicale, nato dall’ incontro di tre professionisti:

Gianluca Daniello alla voce

Roberto Lotumolo alla chitarra

Emanuele Cedrone alle percussioni

Il repertorio proposto abbraccia brani più famosi della musica italiana, agli standard internazionali, eseguiti rigorosamente live nel miglior stile Lounge, miscelando insieme sapori Jazz, Bossanova e Pop. Una voce suadente, una chitarra dai toni caldi e una ritmica che accompagna senza mai predominare, sono il marchio di fabbrica dei SetteNotti, dove la passione per la musica e l’esperienza trovano il loro sfogo, trasmettendo così a chi ascolta un’atmosfera semplice ed originale.

Silvia Casini – Dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere, lavora come project manager presso l’Istituto Internazionale per il Cinema e l’Audiovisivo di Gillo Pontecorvo e Sandro Silvestri. In seguito, si specializza in marketing strategico e inizia a collaborare con diverse case di produzione cine-tv. Negli anni, ha collaborato con testate giornalistiche e siti web e ha pubblicato libri per molti editori, tra cui Il gusto speziato dell’amore, L’astro narrante, Gli occhi invisibili del destino. Per Trenta Editore, insieme a Raffaella Fenoglio e Francesco Pasqua, ha pubblicato La cucina incantata (2021).

Raffaella Fenoglio – È foodblogger e autrice di Tre Civette sul Comò, il foodblog con l’indice glicemico al minimo da cui sono nati i volumi Abbasso l’indice glicemico e Indice GliceAmico. Co-fondatrice di Upside Down Magazine, ha pubblicato Gala Cox e i misteri del viaggio nel tempo. È socia fondatrice dell’associazione P.E.N.E.L.O.P.E. ODV, attiva per la parità di genere. È componente di “Città che legge” di Bordighera.

Heart & Sound – Davide e Jacopo, rispettivamente chitarra e voce degli Heart & Sound, un progetto nato per la valorizzazione della musica per eventi privati e aziendali e per concerti. I concerti degli Heart & Sound sono viaggi sonori fra differenti decadi musicali, lingue e stili, dal rock al cantautorato, dalle tradizionali ballad unplugged alla dance anni ’80 e ’90. Diverse sonorità, e differenti atmosfere sempre in duo. Tra classiche atmosfere unplugged e integrazioni sonore con loop station e percussioni, il connubio Borgia/Heart & Sound è un suggestivo e intrigante incontro tra cibo e musica.

Borgia – Milano – Il ristorante nasce qualche anno fa dall’idea di Edoardo Borgia, giovane laureato in psicologia; che, dopo alcune brevi ma importanti esperienze nel settore ristorativo ed enologico, in Italia e negli Stati Uniti, decide di rivoluzionare il bar di famiglia. Nel locale un tempo si trovava un rinomato outlet di abbigliamento di proprietà del padre, Ennio Borgia, noto imprenditore nel settore tessile da oltre 50 anni. Il primo passo intrapreso è stato la ristrutturazione del bar che, a partire dal 2016, prende il nome di Isola 56 – Tasting House – proprio per richiamare il nome dello storico outlet Emporio Isola. Dopo alcuni anni Edoardo decide di rinnovare pure gli spazi nei quali sorgeva il negozio, per trasformarli nei locali dove oggi sorge l’iconico ristorante. In onore della sua famiglia sceglie il nome Borgia – Milano.
Borgia – Milano nasce con due concetti basilari: ospitalità e qualità, concetti messi in pratica in ogni ‘reparto’ del Borgia. Questo perché all’ingresso principale si incontra un raffinato wine bar, si prosegue verso un accogliente bistrot, sino ad arrivare nel cuore dell’elegante ristorante gourmet. Tre differenti proposte eno-gastronomiche condotte dall’alta professionalità della sala e dall’eccellenze culinarie ed enologiche.
Nonostante la passione per la ristorazione, Edoardo non abbandona il bagaglio culturale acquisito con gli studi di psicologia: questi diventano anzi la base per dar vita a un ulteriore progetto culinario assieme allo chef Giacomo Lovato – il Menù Psyche, ideato con lo scopo di coniugare cucina e psicologia attraverso il filo conduttore dell’ospitalità. La cucina e il cibo sono due aspetti che destano sempre curiosità, soprattutto se interagiscono con i gusti dei clienti. Ecco perché è fondamentale instaurare uno ‘speciale’ rapporto di fiducia. È qui riassunta la filosofia che segue il servizio di sala di Borgia – Milano, ossia costruire un rapporto quanto più profondo e sincero con gli ospiti.

Giacomo Lovato – Chef Borgia – Milano. Classe 1990 per il ‘Re’ della cucina del ristorante che, dopo il diploma all’Istituto Alberghiero, prosegue la sua formazione nella prestigiosa scuola internazionale di cucina ALMA di Colorno (PR). Terminata questa prima fase di studi, è attivo collaboratore nelle cucine di due nomi importantissimi della ristorazione italiana e non solo: Carlo Cracco e Claudio Sadler. Dal 2013 lavora allo Snowflake, il ristorante dell’Hotel Principe delle Nevi di Cervinia, diventandone Executive Chef nel 2016; nel 2018 il maestro Sadler gli affida l’incarico di Executive Chef del suo ristorante a Porto Cervo. L’anno successivo dirige il ristorante gourmet St. George di Villa Carolina a Castelletto d’Orba, per poi arrivare nel capoluogo lombardo alla guida del ristorante Enoteca Regionale Lombarda dove resta fino a maggio 2021. Giugno 2021 segna l’inizio di una nuova entusiasmante esperienza: quella di Executive Chef del ristorante gastronomico Borgia – Milano.

Tiziano Sotgia – Restaurant Manager Borgia – Milano. Sintesi di un’esperienza quasi trentennale nella ristorazione e nel comparto alberghiero, Tiziano Sotgia, oggi, svolge un ruolo basilare per Borgia – Milano; rappresentando la figura di riferimento nella supervisione della struttura e nella gestione del personale – oltre a essere a stretto contatto con lo chef, per la valutazione dei piatti, e con il sommelier Devis Giuliano, per la selezione dei vini.
La sua alta professionalità è il frutto di una spiccata passione per il settore, iniziata dall’adolescenza e poi coltivata e arricchita in variegati percorsi di studi e collaborazioni nelle maggiori strutture internazionali. La curiosità che lo caratterizza lo ha portato ad approfondire le conoscenze, oltre al mondo vino, in diversi settori come birra, caffè, sake (è sommelier certificato) e panificazione. Per alcuni anni si è dedicato anche alla miscelazione e allo studio dei fine spirits, preparazioni homemade e signature cocktails. Il risultato di questo ampio percorso – che ancora prosegue – è una figura con competenze a 360 gradi.
La sua storia con Borgia – Milano inizia a livello consulenziale, prima con il cambio dell’insegna da Isola 56 Tasting House al nome attuale, per poi procedere nella scelta dello stile e della gestione che attualmente contraddistinguono il ristorante. Il suo contributo è stato fondamentale anche per il restyling del locale.

Devis Giuliano – Sommelier Borgia – Milano. Una passione per la ristorazione nata da bambino, tale da portarlo a intraprendere gli studi presso l’Istituto Alberghiero di Varallo Sesia (VC). Finiti gli studi sono iniziati gli anni delle prime esperienze come quella fatta presso l’Excelsior Planet (4 stelle), a Cervinia, e quella all’Hotel del Golfo (4 stelle), all’Isola d’Elba. Successivamente, spinto dalla volontà di perfezionare il suo inglese, è partito per Londra: ben 9 anni di attività, interrotti solo da un periodo passato in Italia presso il prestigioso Trussardi alla Scala (all’epoca 1 Stella Michelin).
Anni di formazione personale e professionale plasmati da un percorso di collaborazioni per Chez Bruce (1 Stella Michelin), Bibendum (2 Stelle Michelin) e The Greenhouse Restaurant (2 Stelle Michelin). Rientrato definitivamente in Italia, si mette alla ricerca di un nuovo progetto fatto di sfide costruttive e professionalità. Ed ecco la collaborazione come sommelier per Borgia – Milano. Qui continua la sua crescita alla scoperta del mondo vino grazie ai corsi AIS e alla selezione, assieme al Restaurant Manager Tiziano Sotgia, di etichette particolari di piccoli e abili produttori

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.