omsdxb@yahoo.com

 

Canale Vigolungo è un progetto che affronta i temi dell’innovazione tecnologica unita all’architettura sostenibile, che mira a sviluppare un edificio la cui sostenibilità sia mantenuta durante tutte le fasi del ciclo di vita: dalla fase di produzione a quella di montaggio.

L’Architetto Lorena Alessio si è occupata del progetto Canale Vigolungo Showroom&Offices, è un progetto sperimentale che esplora le potenzialità del compensato di pioppo per la realizzazione di strutture prefabbricate.

La ricerca dello studio laa ha portato alla progettazione di un nuovo giunto costruttivo – denominato PoplyHouse – destinato ad apportare notevoli vantaggi nelle costruzioni a secco.

laa ha adottato il nuovo giunto per la realizzazione di un edificio di 160mq, destinato ad ospitare un ampio spazio espositivo e gli uffici dell’azienda italiana E. Vigolungo S.p.A.

Per il progetto, si è partiti dalla considerazione che il pioppo è un materiale che ha molti vantaggi e per questo, in fase di sperimentazione, è stato proposto l’utilizzo di un nuovo giunto senza viti, ma solo con un sistema a incastro.

Leggero, di colorazione chiara e sfumata e facile da lavorare, questo tipo di compensato presenta caratteristiche estetiche quasi uniche e spesso superiori a quelle di molti pannelli realizzati con altre specie legnose.

Il pioppo è un materiale molto sostenibile, derivante non dalla foresta ma dalla coltivazione.

Caratterizzato da un ciclo di rinnovabilità breve, il pioppo si sviluppa completamente in circa dieci anni e non esaurisce i terreni agricoli.

Inoltre, è una specie vegetale disponibile sul territorio nazionale, che agisce come regolatore delle piene, bio-filtro e mitigatore dell’effetto serra.

“L’altra sperimentazione effettuata durante questo progetto – spiega l’architetto Alessio – è stato portare il tutto in prefabbricazione, anche il solaio e le pareti di rivestimento e la soletta del pavimento.

Per fare questo, sono state realizzate delle scatole con la base e la copertura in compensato e riempite in fibre di legno e di travi in modo tale che diventassero portanti. Abbiamo così avuto un cantiere senza polveri e tutto è stato preparato in prefabbricazione sia per il solaio, sia per i rivestimenti interni sia sulla pavimentazione”.

La ricerca profondamente connessa ad un confronto costante tra Arte, Architettura e Tecnologia è il filo conduttore dello stile di Lorena Alessio, architetto torinese e founder dello studio Lorena Alessio Architetti.

Il suo interesse per l’infinitamente piccolo, la mutevolezza della natura e le sue esperienze di vita in paesi culturalmente lontani si traducono in proposte architettoniche suggestive e di ampio respiro, unite all’interesse per lo studio delle città italiane e giapponesi.

Lorena Alessio ha una forte capacità di Design Management, collaborando con Bovis Lend Lease e coordinando grandi progetti, come Canale Vigolungo Showroom per cui ha progettato edifici innovativi in pioppo, utilizzando il compensato senza viti come nella tradizione giapponese o Reba Hotels di Courmayeur, con apertura prevista per il 2026.

Le molteplici esperienze che l’architetto ha al suo attivo vanno a costituire tre grandi filoni: Docenza, Progettazione e Design Management, senza trascurare le significative collaborazioni con alcune delle più prestigiose riviste di architettura. La progettualità è una caratteristica distintiva, in quanto ama sperimentare idee innovative.

Una delle più originali è il workshop TTT (Torino, Taichung, Tokio) che porta gli studenti ogni anno in un posto diverso, secondo la logica che ‘dove si va, si costruisce qualcosa con i materiali più vicini al territorio’, per esempio a Taiwan con il bambù, avvalendosi dell’aiuto e delle skills degli artigiani locali.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *