È stata la prima a fare conoscere nel mondo il Cru Ravera come uno dei migliori per la produzione del Barolo, è una delle poche a puntare sulla produzione in purezza dei singoli biotipi di Nebbiolo, Lampia e Michet e sulla varietà Rosè. È l’azienda Elvio Cogno che, nel 2021, ha “fatto un pieno” di riconoscimenti.

L’ultimo, ufficializzato in questi giorni, è l’inserimento nella Top 100 della rivista Wine & Spirits. Su 100 cantine, risultate le migliori di tutto il mondo dopo una doppia degustazione, solo 13 sono italiane e solo 6 piemontesi.

 

La Elvio Cogno è per il 10° anno una di queste e corona la presenza con i 100 punti assegnati dalla rivista al Barolo Ravera Bricco Pernice 2016. Si tratta dell’ultimo risultato dell’anno dopo i 98 punti al Barolo Ravera 2017 sulla rivista Wine Enthusiast e i 97 punti assegnati al Barolo Ravera Bricco Pernice 2016 da Wine Advocate e da James Suckling e i 95 + di Vinous, testata diretta da Antonio Galloni, al Barolo Ravera Vigna Elena 2015.

 

” Siamo molto soddisfatti. – Afferma Valter Fissore, alla guida della cantina assieme alla moglie Nadia Cogno. – Ciò che ci rende felici è vedere come la critica abbia premiato vini diversi e non una sola etichetta valutata eccellente. In particolare, il 2017 è un’annata da ricordare, che ha solo iniziato a esprimersi e che riserverà ancora molte sorprese “.

 

Il 14 ottobre a San Francisco l’azienda prenderà parte all’evento “18th Annual Top 100 Tasting”, organizzato da Wine & Spirits.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *