Parte dalla Douja d’Or il percorso di avvicinamento alla Global Conference on Wine Tourism, il più importante forum mondiale dedicato all’enoturismo che si terrà a settembre 2022 in Langhe Monferrato e Roero.

 

La 55esima edizione della manifestazione astigiana è stata scelta come primo grande evento di avvicinamento alla conferenza internazionale che ha recentemente raccolto il testimone dal Portogallo, paese ospitante della scorsa edizione.

Una scelta non casuale quella ricaduta sulla Douja d’Or, vera e propria vetrina d’eccellenza per i vini del Piemonte ed in questo senso occasione perfetta per ospitare i giornalisti internazionali ed introdurli alle bellezze della nostra regione.

Nelle giornate di sabato 2 e domenica 3 ottobre Asti e la Douja ospiteranno giornalisti in arrivo da Francia, USA e nord Europa; per loro un percorso di degustazioni, live tasting e visite guidate che sapranno mostrare quanto il territorio sappia fondere vino e turismo per trasformarle in preziose risorse.

 

“Ora è più importante che mai sostenere il turismo del vino, nella consapevolezza che questo evento rappresenterà un’opportunità unica per l’intero territorio – dichiara Gian Paolo Coscia, Presidente della Camera di commercio di Alessandria-Asti. – Ospitare oggi i primi giornalisti nell’avvicinamento alla Global Conference on Wine Tourism ci permetterà di mostrare come il mondo del vino piemontese sia capace di lavorare in squadra. La Douja d’Or, d’altra parte, è esattamente questo: la festa di un intero sistema economico, culturale e sociale che si stringe intorno al vino”.

 

“Stiamo lavorando sull’innovazione dell’offerta enoturistica in ottica post-Covid – dichiara Mauro Carbone, Direttore Ente Turismo Langhe Monferrato Roero. – Da questo momento fino alla Conference del prossimo settembre verranno programmate attività strategiche in questo senso: siamo orgogliosi che il primo evento, con protagonista la stampa estera specializzata, avvenga durante la Douja d’Or.”

 

“Quale posto migliore dei primi territori vitivinicoli al mondo proclamati patrimonio dell’umanità UNESCO per ospitare la Global Conference on Wine Tourism del prossimo anno – commenta Matteo Ascheri, presidente di Piemonte Land of Wine. “L’enoturismo ha contribuito ad accrescere il valore dei territori, evidenziando l’impegno e la cura che i produttori riversano nel loro lavoro e richiamando visitatori da tutto il mondo. Siamo felici che il primo evento di avvicinamento all’appuntamento del 2022 si svolga nell’ambito della Douja d’Or, una manifestazione storica che negli anni ha valorizzato vino e territorio nella loro unicità”.

 

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *