Domenica prossima ad Abu Dabi, nel Gran Premio di F1 tra curve e rettilinei dello Yas Marina Circuit, il “re nero” Louis Hamilton su Mercedes, e “l’olandese volante” Max Verstappen su Redbull, daranno vita all’ultimo duello di una stagione esaltante, tesissima, con il pilota inglese alla caccia dell’ottavo titolo mondiale, e l’olandese che punta dritto al primo.

Un appuntamento a cui i due piloti arrivano a pari punti, dopo tanti podi e vittorie dell’uno e dell’altro. Festeggiate brindando con il Trentodoc di Ferrari, spumante ufficiale della Formula Uno, che chiude la sua prima stagione nel campionato motoristico con una grande iniziativa charity, nel segno di uno dei più grandi di tutti i tempi, Michael Schumacher. Perchè gli appassionati di velocità e di vino potranno aggiudicarsi pezzi assolutamente unici nella storia della Formula 1, ossia le bottiglie di Ferrari F1 Podium Jeroboam, firmate al termine di cinque Gran Premi del Campionato 2021 dai piloti saliti sul podio.

Ferrari Trento ha lanciato un’asta benefica sulla piattaforma F1® Authentics, attiva da ieri al 18 dicembre, dove sarà possibile aggiudicarsi le bottiglie da tre litri firmate dai piloti migliori in cinque diversi Gran Premi. Ciascuna bottiglia è esattamente uguale a quella stappata sul podio ed è stata fatta firmare subito dopo i festeggiamenti, rappresentando, quindi, un oggetto assolutamente unico ed esclusivo.

Chi farà l’offerta più alta (in alcuni casi siamo già oltre le 2.000 sterline, ndr), portandosi a casa questi oggetti da collezione, non solo potrà rivivere l’emozione del podio, ma contribuirà alla raccolta fondi per “Keep Fighting”, la fondazione nata per celebrare lo spirito indomito del campione Michael Schumacher e per incoraggiare ciascuno a “non mollare mai”, attraverso iniziative culturali, educative e di ricerca. L’asta è aperta dal 6 dicembre, e i vincitori saranno annunciati il 19 dicembre.

Le bottiglie che Ferrari Trento ha donato per l’asta, così come tutte quelle che sono salite sul podio di questo Campionato 2021 sono un’edizione speciale, esclusivamente in formato Jeroboam, con il visual “Ferrari” laterale: al loro interno, il Trentodoc più rappresentativo della casa, un Blanc de Blancs prodotto da sole uve Chardonnay dell’annata 2015 coltivate alle pendici delle montagne trentine, cui l’affinamento sui lieviti per oltre cinque anni ha conferito grande eleganza e complessità.

“Siamo molto contenti di rendere sempre più significativa la nostra presenza in Formula 1 – ha dichiarato  Matteo Lunelli, presidente e ad di Ferrari Trento – dando la possibilità agli appassionati nei cinque continenti di avere un contatto diretto con il mondo delle corse e con i propri piloti preferiti. Siamo soprattutto orgogliosi di sostenere una realtà come la Keep Fighting Foundation, il cui messaggio di passione e resilienza è perfettamente in linea con i valori di Ferrari Trento”.

Stefano Domenicali, presidente e ad Formula Uno, ha sottolineato che “questa stagione è stata una delle più entusiasmanti degli ultimi anni, e non potevamo pensare a un finale migliore che quello di invitare i nostri fan a partecipare a questa incredibile asta e possedere così un pezzo della storia della Formula 1. È fantastico vedere Ferrari Trento collaborare con la Keep Fighting Foundation e supportare una causa tanto importante”.

“La Keep Fighting Foundation – ha aggiunto Sabine Kehm, managing director Keep Fighting Foundation – è immensamente grata di essere parte di questa magnifica iniziativa, che permette agli appassionati di accedere a oggetti autentici della Formula 1 e, allo stesso tempo, di sostenere una causa benefica.

La Fondazione si impegna nel continuare, insieme ai suoi fan, il grande lavoro svolto da Michael sul fronte charity, quindi questa collaborazione con Ferrari Trento e i nostri amici della Formula 1 è non solo un onore per noi, ma anche una combinazione perfetta. Non vediamo l’ora di vivere momenti memorabili insieme a Ferrari Trento, con cui condividiamo la passione per le sfide, e ringraziamo tutte le persone coinvolte in questo progetto”.

Le cinque grandi bottiglie in asta solo legate al Gran Premio Pirelli British Grand Prix a Silverstone, dove Lewis Hamilton ha trionfato in casa, seguito da Charles Leclerc al secondo posto e Valtteri Bottas al terzo; al Grand Prix de Monaco, vinto da Max Verstappen, con Carlos Sainz e Lando Norris a seguire sul podio; all’ Heineken Grande Prémio de Portugal, vinto da Hamilton, con Verstappen e Bottas rispettivamente secondo e terzo; all’Emirates Grand Prix de France, dove Verstappen è nuovamente salito sul gradino più alto del podio, con Hamilton sul secondo e Sergio Pérez sul terzo; il BWT Großer Preis von Österreich in Austria, altra gara vinta da Verstappen, con Bottas in seconda posizione e Norris in terza.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *