Alcuni nomi sono già stati annunciati nelle scorse settimane: Ludovico Einaudi, Iosonouncane, gli Incognito, Alex Britti con Flavio Boltro come special guest. Ma sono tanti i protagonisti e le tappe ancora da svelare nel cartellone del festival Dromos, organizzato dall’omonima associazione culturale, appuntamento tra i più accreditati dell’estate musicale in Sardegna, in programma dal 23 luglio al 13 agosto (più un’appendice il 27) con la sua formula itinerante tra vari centri e località dell’Oristanese: da Fordongianus a Bauladu, da Villa Verde a Morgongiori, dalla stessa Oristano alla sua frazione di Donigala Fenughedu, da Neoneli a Cabras con il villaggio di San Giovanni di Sinis e l’area archeologica di Tharros.

Su questa geografia variegata, Dromos snoderà il programma della sua edizione numero ventiquattro spaziando, come sempre, tra generi e stili musicali differenti, ma anche con incursioni nei territori del cinema e altro ancora; un’edizione sotto il titolo “Saltimbanchi” che verrà presentata alla stampa martedì 31 maggio a Donigala Fenughedu (Or), al Ros’e Mari Farm & Green House in località Pauli Cannedu.

Parteciperanno all’incontro, con inizio alle 11, il sindaco di Oristano Andrea Lutzu, il sindaco di Cabras Andrea Abis, il sindaco di Neoneli Salvatore Cau, il sindaco di Morgongiori Renzo Ibba, il sindaco di Villa Verde Sandro Marchi, il sindaco di Fordongianus Serafino Pischedda, il vicesindaco di Bauladu Giovanni Battista Pes con l’assessora alle Politiche Sociali, Salute, Diritti di Cittadinanza e Pari Opportunità Chiara Palmas, e il presidente della Fondazione Mont’e Prama Anthony Muroni.

I giornalisti interessati potranno partecipare alla conferenza stampa anche da remoto in streaming su piattaforma Zoom cliccando sul link https://bit.ly/3Grs1Ky (ID riunione: 954 0492 6623).

Per informazioni, la segreteria di Dromos risponde al numero di telefono 0783310490, al numero whatsapp 3348022237 e all’indirizzo di posta elettronica info@dromosfestival.it. Notizie e aggiornamenti anche sul canale Telegram e nelle pagine Facebook e Instagram di Dromos.

La ventiquattresima edizione del festival Dromos è organizzata con il contributo del MiC – Ministero della Cultura, dell’Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport e dell’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione di Sardegna, delle Amministrazioni Comunali di Bauladu, Cabras, Fordongianus, Morgongiori, Neoneli, Oristano e Villa Verde, della Fondazione Mont’e Prama, della Fondazione Oristano, della Ros’e Mari Farm & Green House, dell’Associazione culturale Viva Mandrolisai, della Cantina Bingiateris di Ortueri, della Sanycar e di Lai Automobili, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna, del Centro Servizi Culturali U.N.L.A. di Oristano, della Music Academy Isili, della soc. coop. Mariposas de Sardinia, del tour operator ViaggieMiraggi, di Radio Popolare, dell’Arcidiocesi di Oristano, della Fondazione Italiana Sommelier, del Consorzio di tutela dei Vini del Mandrolisai, della Consulta Giovani di Bauladu, dell’Hotel Mistral2 di Oristano, della M/U Mariantonia Urru, dell’Ottica Erdas, di Sa Pasida, del CRAI Sardegna e Cuore dell’Isola, del Festival Licanìas di Neoneli, del ‘DU Bauladu Music Festival di Bauladu, del Terme Romane Festival di Fordongianus, di Instagramers Sardegna, e delle reti Sardinia Jazz Network – SJN, Jazz Italian Platform – JIP e Best Event Sardinia – BES.

a cura della redazione

Written by giovanni47