Con una crescita superiore al comparto dell’online anche nel 2020, 40 dipendenti, più di 5 milioni di referenze offerte, 55 Paesi e 44 piattaforme di vendita, la PMI innovativa italiana continua a crescere e a raccogliere riconoscimenti anche a livello internazionale.

La classifica è online sul sito del Financial Times

Nel 2020 l’impatto del Covid-19 ha segnato un rallentamento imprevisto dell’economia globale, ma ha comportato anche una crescita delle vendite online senza precedenti. BrandOn Group, online sales enabler che abilita le aziende a vendere online e internazionalizzare il proprio business attraverso le principali piattaforme di eCommerce, ha saputo rispondere con rapidità ed efficacia alle nuove esigenze del mercato. La PMI innovativa, che a fine settembre ha chiuso un round da circa 5 milioni di euro di investimento, guidato da CDP Venture Capital Sgr, e di recente è risultata tra le aziende italiane Leader della Crescita 2021, proprio oggi conquista anche il riconoscimento del Financial Times, posizionandosi al 243° posto nel ranking FT 1000 Europe’s Fastest Growing Companies 2021, la classifica delle aziende europee che hanno registrato una maggiore crescita.

La graduatoria finale, pubblicata oggi – 2 marzo 2021 – sul sito FT.com e condivisa sul Financial Times, in un report dedicato che sarà disponibile dal 22 marzo, riporta l’elenco delle società che hanno avuto la migliore performance su scala continentale dove l’Italia è riuscita a conquistare un quarto delle posizioni in tutta Europa. L’analisi, svolta dal Financial Times e Statista, ha preso in considerazione migliaia di imprese europee, focalizzandosi sulla percentuale di crescita delle stesse mettendo a confronto i dati dal 2016 al 2019, range temporale in cui BrandOn Group ha registrato un incremento del fatturato di oltre il 600%, passando da circa 3 milioni di € nel 2016 a 21 milioni di € nel 2019.

“Essere riconosciuti tra i primi quindici player europei dell’eCommerce che hanno registrato una maggiore crescita in tutta Europa è un traguardo che ci rende molto orgogliosi. Dal 2016 tante cose sono cambiate, a partire dai nostri numeri: siamo passati da un fatturato di circa 3 milioni di euro a oltre 20 milioni nel 2019; da circa 60 mila referenze offerte alle oltre 5 milioni di oggi; da 18 a 40 dipendenti e da 18 Paesi in cui vendevamo ai 55 di oggi.” Commenta Ilaria Tiezzi, CEO di BrandOn Group, che conclude: “Il nostro ambizioso obiettivo di sviluppo è stato addirittura superato nel 2020 e con i nuovi progetti per il 2021 continueremo a sostenere le imprese italiane nel percorso verso la necessaria digitalizzazione. Nel periodo della pandemia abbiamo affrontato complessità, ma grazie alla flessibilità e alla capacità di diversificazione delle linee strategiche dell’azienda, siamo riusciti ad adattarci al nuovo contesto in modo efficace. Con team ben distribuiti su due sedi, tra Milano e Napoli, e l’obiettivo di crescere anche a livello internazionale, abbiamo ulteriormente rafforzato il nostro posizionamento come uno dei principali partner strategici capaci di supportare e affiancare le aziende europee nella definizione di un efficace piano di sviluppo e internazionalizzazione delle vendite online sui principali marketplace globali.”

BrandOn Group
BrandOn Group è una scale-up digitale fondata nel 2012 da Paola Marzario per portare i prodotti del Made in Italy a vendere sui principali marketplace internazionali. Cresciuta in modo esponenziale negli ultimi tre anni, BrandOn, con sede a Milano e Napoli, è il player di riferimento a livello europeo per abilitare in poche settimane, e gestire a 360 gradi, le vendite online di prodotti appartenenti a molteplici settori, tra cui: Beauty&Cosmetics, Parapharma, Fashion&Apparel, Home&Living, Electronics, Books. Il valore distintivo offerto da BrandOn ai suoi clienti è l’accesso alla propria piattaforma tecnologica proprietaria, integrata con tutti gli attori della filiera delle vendite online: dai marketplace stessi ai partner logistici e tecnologici. BrandOn garantisce un servizio di gestione online di tutto il processo di vendita e post-vendita: dalla gestione del catalogo alle strategie di prezzo, dalla logistica alla customer care, fino all’analisi dei big data.
Grazie a una strategia fondata sulla forte internazionalizzazione e su una profonda innovazione tecnologica, organizzativa e di processo, il fatturato dell’azienda è cresciuto dai 4,8 milioni di euro del 2017 ai 20,8 milioni di euro nel 2019.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *