Da mercoledì 3 marzo il primo volume della Guida alle cose buone d’Italia con più di 2.200 indirizzi

Raddoppiati da inizio anno i follower dell’account Instagram @bellitalia_magazine BELL’ITALIA – il mensile Cairo Editore diretto da Emanuela Rosa-Clot – è in edicola da mercoledì 3 marzo con il primo di tre volumi del Golosario 2021: la guida alle cose buone d’Italia curata dal giornalista ed esperto Paolo Massobrio, ricca di idee e suggerimenti per accompagnare i lettori alla scoperta di negozi, boutique del gusto, cantine, e dei migliori ristoranti della penisola.
“Il Golosario è il compagno di viaggio più fidato per scoperte, degustazioni e acquisti enogastronomici del Bel Paese.” – spiega il direttore Emanuela Rosa-Clot – “A Paolo Massobrio affidiamo ogni mese la scelta di
un ristorante e di una bottega nei dintorni dove fare acquisti golosi da raccontare ai lettori di Bell’Italia.
Indirizzi che sono frutto di attente indagini sul campo, spesso fuori dai percorsi più noti. Una vocazione comune al giornale, impegnato da sempre, e ancora di più in questi tempi di chiusure e incertezze legate
alla pandemia, a sostenere i piccoli produttori enogastronomici. Veri artigiani del gusto che, insieme alle bellezze paesaggistiche e monumentali, rendono unico il nostro Paese.”
Nei tre volumi il Golosario ha selezionato per Bell’Italia il meglio dell’enogastronomia, suddiviso per regioni, a partire dagli indirizzi di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia. Protagoniste
del secondo volume, in edicola ad aprile: Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Toscana e Marche. Nel terzo volume, a maggio, sarà invece la volta di Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.
Nelle 1.000 pagine dei tre volumi del Golosario più di 2.200 segnalazioni divise in produttori, botteghe del gusto e cantine. Un’accurata selezione di consigli d’autore che privilegia il legame con le specialità identitarie dei diversi territori, con schede complete di descrizione, indirizzo e tante
informazioni pratiche, come l’indicazione dei luoghi dove, oltre all’acquisto, è possibile degustare il prodotto o pernottare.
La scoperta delle meraviglie italiane prosegue nel numero di marzo di Bell’Italia lungo tutta la penisola: dal Castello del Catajo, maestosa dimora rinascimentale sui Colli Euganei, ai suggestivi resti dell’antica Domus di Tito Macro ad Aquileia. Rivello, caratteristico borgo lucano che guarda il mare di Maratea. E ancora, lo splendido soffitto ligneo fresco di restauro della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami a Roma, riaperta recentemente; gli affreschi quattrocenteschi di San Fiorenzo a Bastia Mondovì, in
provincia di Cuneo. E le più belle ciaspolate in Valle Camonica, per godere dell’ultima neve in montagna.

Proposte idee e bellezze d’Italia, sono inoltre disponibili su @bellitalia_magazine, l’apprezzatissimo account Instagram del mensile seguito da 40 mila follower, raddoppiati da inizio anno, composti da un
pubblico per il 50% femminile e della fascia di età dai 25 ai 44 anni.

Una ulteriore conferma del sempre maggiore apprezzamento che coinvolge l’intero Sistema Bell’Italia – che include oltre al mensile, i monografici, le guide, l’agenda, il calendario e l’account Instagram.
Main sponsor dell’iniziativa è OrtoRomi, con il marchio Insal’Arte, che con il Golosario, in edicola dal 3 marzo con Bell’Italia a soli 2 euro in più, condivide l’identità di eccellenza che nasce dall’unione dei valori
cardine di tradizione, qualità e innovazione.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *