Un’esclusiva edizione in tiratura limitata che celebra

la caleidoscopica identità dei single malt della Distilleria

Quando Bill Lumsden è entrato a far parte di Glenmorangie, più di 25 anni fa, il suo sogno era di arricchire ancora di più di aromi e sfumature questi single malt delle Highlands.

Oggi, il rilascio del vivace e floreale Glenmorangie Grand Vintage Malt 1997 conferma la visione espressa dal Direttore della Creazione del Whisky della Distilleria.

Arricchita da sentori di frutti rossi e dolce candito, questa Limited Edition invecchiata 23 anni, assolutamente diversa dalle altre, è vivida come il sogno da cui è nata.

 

Da più di 175 anni i produttori di whisky di Glenmorangie si distinguono per la fantasia infinita con cui ricercano nuove alchimie che impreziosiscano i loro deliziosi single malt.

Quando Lumsden arrivò in Distilleria, nel 1995, il suo desiderio era innovare per ottenere risultati ancora più gustosi.

Già nel 1997, anno di distillazione di Glenmorangie Grand Vintage Malt 1997, Lumsden aveva esaltato la finezza fruttata dello spirito, alterando il momento in cui questo viene solitamente estratto dagli alambicchi a collo di giraffa della Distilleria (che, con la loro altezza, concedono più spazio a gusto e aroma).

Affascinato dai sentori auspicati dall’invecchiamento in legno, ha iniziato a studiare l’”impatto” delle botti di vino raro sul potenziale di gusto di Glenmorangie.

Lo spirito del 1997 ha continuato a ispirare uno degli esperimenti di affinatura in legno più audaci del dottor Bill.

Dopo averlo fatto invecchiare per quasi un decennio in botti di bourbon, il Direttore della Creazione del Whisky di Glenmorangie ha trasferito una piccola parcella del distillato in alcune ricercate botti di vino rosso Château Montrose, della celebre DOC di Bordeaux Saint-Estèphe.

In un finale mai tentato prima (o dopo) da Glenmorangie, Lumsden ha deciso di esplorare sia le caratteristiche note di frutta rossa che le botti, immaginando un whisky deliziosamente diverso da qualsiasi altro.

 

Ben 13 anni dopo, questo single malt ha sviluppato straordinaria profondità e complessità. Felice di questo risultato, il dottor Bill ha iniziato a dimostrarne il gusto unico. Il whisky invecchiato in botti di bourbon ha conquistato note classiche di agrumi.

Lasciato rifinire in botti di sherry Oloroso, ha raggiunto poi aromi dolci e speziati; alcune botti rimaste “segrete” hanno svolto la loro parte sul finale.

Portato alla perfezione con un invecchiamento lungo 23 anni, la settima release della Bond House No.1 Collection riflette il nuovo percorso di Glenmorangie, e i deliziosi whisky che Lumsden ha creato da allora.

 

Il dott. Bill Lumsden dichiara: “Glenmorangie Grand Vintage Malt 1997 è un whisky radicalmente diverso, vibrante di bacche rosse e spezie formicolanti, marzapane che si scioglie e note floreali. Ispirato dal mio sogno di creare un single malt più espressivo, incarna meravigliosamente lo stile caleidoscopico di Glenmorangie “.

 

I whisky della serie Bond House No. 1 nascono da alcune delle parcelle più pregiate di whisky invecchiato di Glenmorangie.

La serie prende il nome dal più grande magazzino doganale della Distilleria del XIX secolo.

Per generazioni, il magazzino n. 1 ha ospitato botti di liquore in maturazione fino a quando, nel 1990, è stato trasformato in una nuova maestosa distilleria.

Oggi, Bonded Warehouse No. 1 è il cuore della creazione di whisky della distilleria.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *