Torna a City Life Flora et Decora, la manifestazione dedicata alflorovivaismo, alle decorazioni per casa, giardino e persona e all’enogastronomia di qualità.

La 14ma edizione attende il pubblico dal 14 al 16 ottobre 2022 in piazza Elsa Morante, lungo l’asse che collega Piazza Tre Torri a Piazza Giulio Cesare con incursioni agl iOrti Fioriti, luogo di incontro per le visite guidate.

L’ingresso sarà libero e gratuito, senza necessità di prenotazione o accredito, con i seguenti orari: venerdì 14 e sabato 15 ottobre dalle 10 alle 20 domenica 16 ottobre dalle 10 alle 19.

L’edizione autunno 2022 di Flora et Decora ospiterà circa 60 espositori, provenienti da varie regioni, suddivisi tra: FLORA,  dedicata al florovivaismo, DECORA,  con la sua ampia selezione di artigiani di grande qualità e RISTORA, con focus sull’enogastronomia d’eccellenza.

Come sempre, l’evento ha ottenuto il patrocinio di Municipio 8 ed ERSAF ( Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste) e vedrà ancora una volta la collaborazione con AMSA per la raccolta e il riciclo dei rifiuti.

Anche l’Agenzia Generali di Milano Teodorico sarà di nuovo al fianco di Flora et Decora, sostenendo un’iniziativa con particolare attenzione alla responsabilità sociale.

La grande novità di questa edizione è la Garden School, curata e condotta da Gaetano Zoccali,giornalista professionista, consulente sui temi del verde,  dell’ambiente e della sostenibilità: due giornate di lezioni pratiche tenute dai migliori esperti, sabato 15 e domenica 16ottobre.

I tutorial di giardinaggio saranno un’occasione unica per apprendere i segreti della natura incontrando molti “guru” della botanica orticola e delle scienze.

Le lezioni durano 45 minuti ciascuna e prevedono anche uno spazio per le domande agli esperti da parte dei partecipanti.

Il calendariocon gli orari degli appuntamenti sarà presto pubblicato sul sito www.floraetdecora.it/

La partecipazione alle lezioni è gratuita, ma su prenotazione fino a esaurimento dei 20 posti disponibili, iscrivendosi all’indirizzo email segreteria@floraetdecora.it.Ecco i temi oggetto delle lezioni:Doctor Tree: l’albero spiegato ai bambiniCome “mangia” una pianta d’alto fusto? E come fa a respirare e a crescere?

Lo racconta a bambini e genitori il “dottore degli alberi” Stefano Lorenzi, noto professionista dell’Associazione Arboricoltori (www.associazionearboricoltori.it), divulgatore e volontario di SIA Società Italiana di Arboricoltura e istruttore di tree-climbing, tra i pochi operatori italiani certificati come European Tree Worker ETW (climbcare.eu), specializzato nella gestione degli alberi in ambiente urbano(www.arboricoltorestefanolorenzi.it).#makethejungle. Le pillole di sapere per coltivare il pollice verde in 5 minutiDalle lingua di suocera all’alga palla, ai potos, trucchi pratici e curiose sorprese per trasformare la casa e il balcone in una giungla.

Nel presentare il suo libro “Verde in 5 minuti. Pillole quotidiane per coltivare il tuo pollice verde” (Gribaudo, 2022), Sebastiano Guarisco, seguitissimo youtuber (www.youtube.com/c/vivailegeorgiche_pianteonline) e titolare di Vivai Le Georgiche (www.venditapianteonline.it) racconterà in maniera efficace ed immediatacome “funzionano” le piante e come coltivarle al meglio.

Un’occasione unica per incontrare il noto divulgatore, che illustrerà anche le specie che vivono bene con la poca luce dei nostri appartamenti e quelle che ci aiutano a purificare l’aria di case e uffici.Entomologia urbana. Aiutiamo le farfalle e altri insetti con fiori e piante adatti ai balconi.

Un incontro per grandi e piccini, dai due anni, animato dalla presenza di insetti straordinari, per imparare a riconoscere e aiutare la biodiversità urbana coltivando piante belle e amiche della natura.

A cura di Jonathan Gallesi, educatore e perito agrario, fondatore del progetto Le farfalle delle birbee co-fondatore del nido e scuola d’infanzia

Il Giardino delle Birbedi Parma, progetto educativo unico che dà spazio al contatto con gli animali e alla pet therapy, con una serra, un giardino delle farfalle e un laboratorio di orticoltura (www.ilgiardinodellebirbe.it).
Birdgardening interrazzo.

La città come oasi per gli uccelliPettirossi, codirossi e cinciallegre, ma anche picchi e capinere. Sapevate che oggi molte specie alate preferiscono la città alla campagna?

L’autunno è la stagione migliore per osservare questi amici canoriin balcone e cominciare ad aiutarli con coloratissime piante da bacca, frutta e mangiatoie.

A spiegarci le basi del birdgardening urbano è Angela Zaffignani, antesignana del giardino naturale e autrice della prima opera italiana sull’arte del giardino ecosostenibile, già nel 1992.

Zaffignani presenterà a Flora et Decorail suo libro Birdgarden.

Il giardino naturale e i suoi ospiti(Mattioli 1885, 2022), riccamente illustrato da Gabriele Pozzi.Ortensie senza più segreti, dalla potatura alle varietà dacaldo: come, dove e perchéBellissime, facili e di lunga durata, le ortensie sono una risorsa per i balconi e giardini.

A svelarcene tutti i segreti sarà Rita Paoli, pioniera nel collezionismo delle idrangee in Italia e massima esperta in materia, che qui presenta il suo manuale Ortensie, scritto insieme con Valeria Galgani e Alberta Ballati (Edagricole, 2022): il volume pratico più completo sul genere Hydrangea.

La stagione delle potature è dietro l’angolo, così la vivaista mostrerà come potare le ortensie per assicurarci fioriture abbondanti e illustrerà quali sono le varietà più resistenti che reinterpretano questo grande classico del giardinaggio italiano in tempo di crisi climatica.

Orchidee facili, una medicina dell’animaSapevate che le Phalaenopsis sono le piante d’appartamento più vendute, ma anche le più adatte a vivere nelle nostre case? Dopo aver partecipato a questo incontro le orchidee non avranno più segreti, grazie ai trucchi del “guru delle orchidee” Giancarlo Pozzidell’Orchideria di Morosolo (www.orchideria.it).

L’orchidologo youtuber, autore di dieci manuali e volumi di successo sull’argomento, fondatore del gruppo facebook Orchidee, Una medicina per l’anima –oltre 37mila iscritti –spiegherà come mantenere in fiore per almeno tre mesi le orchidee farfalla (com’è naturale che sia) e come farle crescere sane e farle rifiorire in appartamento per anni.A scuola di fiori con Michela Pozzato Laboratorio sulle basi della composizione botanica a cura dell’artista floreale Michela Pozzato (www.fiorimichelapozzato.com)  arcinota per l’eleganza delle sue creazioni romantiche realizzate con fiori naturali di stagione, che hanno conquistato il mondo della moda e dell’interior.

La fondatrice della scuola milanese Fiori Scuola (www.fioriscuola.com), con corsi dedicati a chi vuole intraprendere la professione del fiorista e agli appassionati che intendono avvicinarsi a questo mondo ci mostrerà le tecniche per ottenere mazzi dall’effetto naturale e spontaneo.

Annaffiare si o no? Concimare si o no? Potare si o no? Domande e risposte in vista dell’invernoLa potatura rinforza…

Con il freddo non si annaffia… Le piante grasse non si bagnano… Anche il giardinaggio è fatto di luoghi comuni, ma il “così fan tutti” non è sempre la migliore regola da seguire e nulla può esser dato per scontato oggi. È bene andare oltre i soliti cliché con buonsenso, coltivando lo spirito di osservazione e facendo tesoro dei consigli frutto dell’esperienza maturata sui terrazzi di città e sui giardini pensili dagli esperti di Cascina Bollate (www.cascinabollate.org), il vivaio di piante insolite interno alla Casa di reclusione.

La fondatrice Susanna Magistretti e il giardiniere Andrea Dascolari sponderanno ai più comuni quesiti di stagione sul fare e sul non fare. Forestami e gli alberi della grande Milano.

Quali sfide per la città metropolitana del futuro? Come cresce la foresta della grande Milano?

Quali gli alberi per il futuro della città? Lo spiega l’architetto Claudia Parenti del Politecnico di Milano-DAStU (Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico), nel team di progettazione strategica e rapporto con i Comuni di Forestami (https://forestami.org).

II progetto di forestazione urbana di Milano e della Città metropolitana prevede la messa a dimora di 3 milioni di alberi entro il 2030, per far crescere il capitale naturale, pulire l’aria, migliorare la vita nella metropoli e contrastare gli effetti del cambiamento climatico.

Nato da una ricerca del Politecnico di Milano grazie al sostegno di Fondazione Falck e FS Sistemi Urbani, Forestami è diventato un modello di riferimentoper la forestazione urbana, raccontato inoltre alle Nazioni Unite, che vede anche la collaborazione attiva tra istituzioni, cittadini e aziende.

Sono riservati alla stampa 2 posti per ogni appuntamento, che saranno assegnati in base all’ordine delle richiesta ricevute.

Il calendario sarà pubblicato nel prossimo comunicato, sul sito e sui social media di Flora et Decora.Per interviste ai relatori o al curatore del progetto Garden School si prega di rivolgersi a michela.cimatoribus@rossiebianchi.ito al 3485241239.

Glialtri eventiconfermati per questa edizione:Area eventi per laboratori eincontri con gli espositoriArea bimbi con Creativamente Milano, che allestirà uno stand con giochi elibriper bambiniAttività di intrattenimento per bambini con Recup: colorare con pigmenti naturalisabato e domenica10-12 /15-18con accesso libero senza iscrizioneVisite guidate presso gli Orti Fioriti di CityLifeVisite guidate a CityLife con Artema

Come da tradizione, Flora et Decora si impegna per sostenere un progetto di carattere filantropico e sociale, con la conferma anche per questa edizione della collaborazione con l’Associazione «Amici della Nave», impegnata da anni in attività di recupero e inclusione rivolte a detenuti ed ex detenuti con particolare riferimento ai pazienti del reparto “La Nave” presso il carcere di San Vittore.

I volontari dell’associazione e i professionisti della Asst Santi Paolo e Carlo cui è affidata la gestione terapeutica e trattamentale del reparto “La Nave” si impegnano a trasformare il tempo della detenzione in un percorso di ricostruzione della persona, promuovendole occasioni di apertura e reciproco scambio tra l’interno del carcere e la società esterna.

Flora et Decora darà spazio ai ragazzi dell’Associazione Amici della Nave, coinvolgendoli nei servizi di supporto all’evento.

Al termine i ragazzi riceveranno una lettera di referenze che sarà loro utile per la ricerca di un lavoro al termine del percorso detentivo.#floraetdecora#floraetdecora2022#fetd2022#citylifemilano Informazioni:14-16 ottobre 2022 Venerdì e sabato dalle 10 alle 20 Domenica dalle 10 alle 19CityLife –Milano–Piazza Elsa Morante Ingresso libero e gratuitowww.floraetdecora.it Per info e prenotazioni eventi: segreteria@floraetdecora.itSocial:@floraetdecora@the_pleasure_garden(Gaetano Zoccali)

Che cos’è Flora et Decora Lamberto Rubini, patron di Flora et Decora, crea e organizza da anni con successo manifestazioni dedicate al verde, al design e al food tradizionale italiano.

Tra gli eventi realizzati ci sono Flora et Decora Milano, Royal Street Food Banquet a Monza e FormaggItalia a Milano.

Flora et Decora è una manifestazione che contribuisce con la sua attività alla diffusione e alla conoscenza di specifiche realtà imprenditoriali e artigianali italiane operanti nei settori del Florovivaismo, dell’Artigianato e dell’Industria del Verdeoltre che dell’enogastronomia.

Il suo impegno è promuovere il verde e il lavoro artigianale, vera ricchezza del nostro territorio, migliorandone la diffusione e la conoscenza.

A livello globale Flora et Decora vuole promuovere il rispetto dell’ambiente, della biodiversità,  il recupero di specie antiche e rare,  sostenendo anche il lavoro dell’uomo e di manualità a rischio di abbandono, coinvolgendo iniziative giovanili orientate alla tutela del nostro patrimonio floro-boschivo e al recupero di mestieri antichi.

Nell’ambito pubblico e sociale, Flora et Decora si propone anche come trampolino per lo svolgimento di lavori utili, quali sorveglianza, carico e scarico, pulizia, così da favorire l’ingresso nel mondo del lavoro a chi ne avesse necessità e interesse.

La manifestazione ha sempre ottenuto il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia e dei Comuni che la ospitano, divenendo «manifestazione di interesse civico» per il Comune di Milano.Flora et Decora è basato su un’esposizionesuddivisa in tresettori: florovivaismo, decorazionied enogastronomia.

Il primo (FLORA) è aperto solo ad aziende produttrici e non al commercio. I florovivaisti selezionati coltivano direttamente i fiori e le piante presentate all’esposizione, seguendo una logica produttiva che parte dal seme o dalla talea, sia nella riproduzione di piante proprie, sia nello sviluppo di nuove specie.L’artigianato (DECORA) segue altri dettami, ma non per questo meno rigidi.

L’espositore deve essere il produttore artigianodi quanto espone, privilegiando l’utilizzo di tecniche produttive che siano rispettose dell’ambiente e l’impiego di materiali preferibilmente di origine naturale. I prodotti possono essere afferenti alle seguenti aree: progettazione del verde, arredi e attrezzature per il giardino, decorazioni per terrazze e giardini, per la casa e per la persona; tessuti e abbigliamento eco compatibile, cosmesi naturale.L’enogastronomia (RISTORA) propone una gamma di prodotti ampia e di qualità, considerando anche quelle produzioni di nicchia che corrispondono a eccellenze territoriali italiane.

CityLifeCityLife è la nuova area di Milano nata dalla riconversione dello storico polo urbano della ex Fiera ed è oggi un modello di trasformazione urbana e creazione di un nuovo modo di vivere.

Sostenibilità, qualità della vita e servizi sono gli elementi che contraddistinguono CityLife, un mix bilanciato di servizi privati e pubblici, fra residenze, uffici, negozi, aree pedonali per il tempo libero, il tutto inserito all’interno del secondo parco pubblico più ampio del centro di Milano.

Con 366.000 mq di superficie complessiva, è una delle aree di intervento urbanistico più grandi d’Europa e vede le firme prestigiose di architetti del calibro di Zaha Hadid, Arata Isozaki e Daniel Libeskind. Cuore dell’area è l’innovativo Business & Shopping District costituito dalle tre torri destinate ad uffici –che costituiscono il simbolo forte della trasformazione –da una vasta area commerciale e da negozi di qualità, servizi, ristoranti ed entertainment affacciati su Piazza Tre Torri e sul Parco.

Il Business District sarà completato dal nuovo progetto firmato dallo studio internazionale BIG –Bjarke Ingels Group, la nuova porta di accesso a CityLife lungo Via Domodossola, i cui edifici ad uso uffici e retail saranno collegati da una caratteristica struttura a portico.

Tutta l’area è contraddistinta da una forte attenzione alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente: le Residenze prevedono l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili,mentre le tre torri hanno già ottenuto la prestigiosa pre-certificazione LEED™ classificandosi a livello Gold.

Inoltre, è l’area pedonale più grande di Milano, grazie alla scelta di spostare viabilità e parcheggi a livelli interrati.

CityLife è una società controllata al 100% da Gruppo Generali. www.city-life.it-@citylifemilanoGli Orti Fioriti di CityLifeInaugurati nel 2015 e ideati da Filippo Pizzoni, architetto paesaggista e vicepresidente dell’Associazione Orticola di Lombardiain collaborazione con Susanna Magistretti di Cascina Bollate, gli Orti Fioriti sono attualmente gestiti da CityLifecon la Cooperativa del Sole di Corbetta.

Il progetto è nato dall’obiettivo comune di promuovere il sapere e la tradizione italiana di orticultura e giardinaggio. Con i suoi Orti Fioriti CityLife testimonia la grande attenzione e cura ai temi legati alla sostenibilità e al rinnovamento costante dei suoi spazi per offrire, non solo ai propri residenti ma a tutti i cittadini, la possibilità di immergersi nella natura al centro di uno dei maggiori parchi urbani della città di Milano.

a cura della redazione

Written by giovanni47

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.